Questo viaggio al momento non è disponibile o è esaurito

Consulta i viaggi disponibili o contattaci per organizzare il tuo viaggio.

GEORGIA alla scoperta della Colchide

Viaggio in Georgia e siti archeologici – dal 10 al 19 Maggio 2024

VIAGGIO DI GRUPPO

Minimo 10 partecipanti - arrivo libero a Tbilisi

Durata: 9

  • Splendido viaggio in Georgia
  • Con l’archeologo
  • Guida in Italiano
  • Viaggi di Archeolgia Viva

PARTENZE

PERIODO

Dal 10 al 19 Maggio 2024

VOLO NON INCLUSO

PREZZO

A PARTIRE DA

€ 2150

PROGRAMMA

1° giorno – 10/11 Maggio : TBLISI
Arrivo a Tbilisi con volo di linea notturno, trasferimento in hotel e pernottamento

2° giorno – 11 Maggio: TBLISI
Dopo la prima colazione, intera giornata di visita alla scoperta dell’affascinante capitale della Georgia, Tbilisi, città situata strategicamente al crocevia tra Europa e Asia, lungo la storica “Via della Seta”, che oggi è il più importante centro industriale, commerciale e socio-culturale del Paese. Il tour inizia con la visita della Chiesa di Metekhi, situata su una collina che domina il fiume Kura. Con una moderna cabinovia che parte dal parco di Rike si raggiungerà poi la Fortezza di Narikala, costruita nel IV secolo sulla collina che domina la città, la cui forma attuale si deve agli interventi fatti nel XVI e nel XVII secolo. Discesa a piedi al Quartiere di Abanotubani, uno dei pochi posti al mondo nel quale si trovano, a pochi passi una dall’altra, una Chiesa, una Moschea – nella quale pregano insieme sciiti e sunniti – e una Sinagoga. Visita della Cattedrale di Sioni, al cui interno è custodita la croce di Santa Nino, la suora evangelizzatrice della Georgia, e della Basilica Anchiskhati, costruita nel 6° secolo e la più antica chiesa di Tbilisi. Pranzo. Nel pomeriggio visita del Museo Nazionale Georgiano e successivamente passeggiata su Rustaveli Avenue, la via principale di Tbilisi con begli edifici ottocenteschi, tra i quali spiccano il Municipio, il palazzo del Vice Re, il Teatro di Rustaveli, l’Opera ecc. Cena in ristorante con spettacolo folkloristico e pernottamento a Tbilisi.

3° giorno – 12 Maggio: TBLISI – DMANISI – GADACHRILI GORA – TBLISI
Dopo la prima colazione, intera giornata di escursione da Tbilisi per la scoperta di alcuni tra i siti archeologici della Georgia. La prima visita sarà al sito archeologico di Dmanisi, che si trova a circa 85 chilometri sud-ovest da Tbilisi, sotto le rovine della città medievale di Dmanisi, nella valle del fiume Mashavera. Sito importantissimo a livello mondiale, che ha cambiato le conoscenze riguardanti la migrazione dell’uomo dall’Africa al continente europeo. Pranzo. Proseguimento a Gadachrili Gora, sito situato a circa 50 chilometri a sud di Tbilisi. Durante gli scavi di Gadachrili Gora** sono venuti alla luce i frammenti di una serie di vasi di ceramica, che sono stati analizzati per accertare la natura dei residui conservati all’interno. In otto giare sono state trovate tracce di sostanze chimiche – in particolare acido tartarico, malico, succinico e citrico – che indicano l’antica presenza di vino. La scoperta, insieme a prove della coltivazione della vite, retrodata di 600-1000 anni la nascita della cultura del vino facendola risalire al 6000-5800 a.C. Rientro a Tbilisi cena sulla collina di Mtatsminda e pernottamento.**Nota: al momento le condizioni della strada che conduce al sito di Gadachrili Gora sono tali da non garantire con certezza il raggiungimento del sito . Se, al momento della partenza le condizioni della strada lo consentiranno sicuramente sarà incluso nell’itinerario.

4° giorno – 13 Maggio: TBLISI – TSALKA – PARAVANI – POKA – VARDZIA
Dopo la prima colazione, partenza verso la regione sudoccidentale di Javakheti lungo la strada che risale l’altipiano meridionale della Georgia e attraversando la regione di Tsalka, nella quale si sviluppò, nel tardo III millennio a.C., la Cultura Trialeti che rimpiazzò la Cultura Kura-Araxes. Questa cultura è nota per la particolare forma di sepoltura della sua élite che veniva sepolta in tombe grandi, molto ricche, sotto terreno e tumuli di pietra, talvolta contenenti carri a quattro ruote. I kurgan ritrovati a cavallo degli anni ’30 del XX secolo sono oggi stati sommersi dal lago artificiale di Khrami, ma gli oggetti d’oro, simili a quelli ritrovati in Iran e Iraq appartenenti allo stesso periodo, sono oggi conservati al Museo Archeologico di Tbilisi. Pranzo. Proseguimento verso Vardzia costeggiando la sponda meridionale del Lago Paravani, il più grande lago della Georgia, con sosta a Poka per la visita del convento di Santa Nino, la cui chiesa principale risale all’XI secolo, dove una comunità di suore ha aperto una scuola parrocchiale in cui la popolazione armena locale ha l’opportunità di imparare il georgiano e l’inglese. Le suore sono diventate abili nella produzione del formaggio, utilizzando una miscela di metodi locali, esperienza francese e tecnologie europee per produrre i loro prodotti. Tutti questi formaggi, insieme a miele locale, marmellate e vino sono in vendita nel loro piccolo negozio. Arrivo a Vardzia cena e pernottamento.

5° giorno – 14 Maggio: VARDZIA – UBISA – BAGRATI – KUTAISI
Dopo la prima colazione, visita di Vardzia, una città rupestre costituita da circa seimila stanze disposte su tredici piani, fondata nel XII secolo dalla regina Tamar come avamposto di difesa dalle orde dei mongoli. La città includeva una chiesa, una sala reale e un complesso sistema di irrigazione che portava acqua alle terrazze coltivate. Pranzo. Partenza per il Monastero di Ubisa, risalente al IX secolo e famoso per gli affreschi della chiesa principale risalenti al XII secolo. Arrivo a Kutaisi, seconda città della Georgia, e passeggiata nel centro della città col suo mercato coperto, un’occasione unica per entrare in contatto con la vita di tutti i giorni della popolazione locale. Visita della Cattedrale di Bagrati, costruita su una collina in posizione dominante sulla città, dalla quale si gode anche uno splendido panorama. Cena e pernottamento a Kutaisi.

6° giorno – 15 Maggio:  KUTAISI – VANI – NOKALAKEVI – BATUMI
Dopo la prima colazione, partenza per Vani, ricchissima città della leggendaria Colchide. Gli scavi archeologici hanno portato alla luce migliaia di oggetti d’oro di un valore artistico eccezionale: un vero museo a cielo aperto che è anche in lista per diventare patrimonio dell’UNESCO. Pranzo. Proseguimento verso Nokalakevi, conosciuto anche come “archeopolis”, una volta potentissima città-fortezza del regno di Egrisi, adesso importantissimo sito archeologico della regione di Samegrelo. Gli scavi hanno rivelato che i primi insediamenti risalgono alla seconda metà del II millennio a.C. Arrivo a Batumi, cena e pernottamento.

7° giorno – 16 Maggio: BATUMI – FORTEZZA DI GONIO – GELATI – KUTAISI
Dopo la colazione, visita della Fortezza di Gonio (I sec. A.C.), insediamento militare romano-bizantino e punto strategicamente importante lungo la costa del Mar Nero, citato già da Plinio il Vecchio nel I secolo d.C. Durante i secoli venne successivamente occupata da Bizantini e infine dagli Ottomani. Visita del Museo Archeologico di Batumi, dove sono esposti manufatti ritrovati nel sud-ovest della Georgia risalenti a un periodo che va dal Neolitico fino al tardo medioevo. Pranzo. Rientro a Kutaisi e visita del Monastero di Gelati, un complesso composto da tre chiese fondato nel 1106 dal re georgiano Davide II “Il Costruttore”. Per lungo tempo questo luogo fu uno dei principali centri culturali della Georgia medievale, con un’accademia la cui fama crebbe a tal punto che i contemporanei la chiamarono “la nuova Grecia” o “il secondo Monte Athos”. Il Monastero, che ospita anche la tomba del Re Davide II, è oggi patrimonio UNESCO. Cena e pernottamento.

8° giorno – 17 Maggio: KUTAISI – GROTTA DI PROMETEO – KHASHURI – ARADETIS GORA – UPLISTSIKHE  – TBLISI
Dopo la prima colazione, visita della Grotta di Prometeo, una delle grotte più ricche e sorprendenti in Europa, caratterizzata dalla presenza di fiumi sotterranei, da stalattiti e da stalagmiti affiancate che sono un vero capolavoro architettonico naturale. È anche possibile percorrere, oltre che a piedi, il percorso in barca lungo il fiume sotterraneo (l’escursione, non inclusa nelle quote, è subordinata all’effettiva navigabilità del fiume sotterraneo e alle condizioni di sicurezza). Pranzo. Partenza verso Tbilisi e sosta lungo la strada al sito archeologico di Aradetis Gora, uno dei più importanti siti archeologici della provincia di Shida Kartli, un insediamento abitato a partire dall’Età del Bronzo fino al Medioevo. Il sito occupa una posizione altamente strategica su quella che era, ed è tuttora, una delle principali vie di comunicazione nel Caucaso meridionale, attualmente corrispondente alla linea della moderna autostrada che attraversa la Georgia in direzione est-ovest. Il Museo di Khashuri ospita, tra gli altri, gli oggetti ritrovati nel sito. Visita della suggestiva città rupestre di Uplistsikhe, uno degli insediamenti più antichi del Caucaso essendo stata fondata alla fine dell’Età del Bronzo, intorno al I millennio a.C. La città fu uno dei principali centri politici e religiosi del Kartli precristiano, con tutte le caratteristiche urbane del tempo: l’acropoli, la cinta muraria e il fossato difensivo, diverse porte d’accesso, un sistema idrico per il rifornimento di acqua potabile e la gestione dell’acqua piovana e un’urbanistica pianificata. Arrivo a Tbilisi cena e pernottamento.

9° giorno – 18 Maggio: TBLISI – DZALISI – GORI – MTSKHETA – TBLISI
Dopo la prima colazione, partenza verso Dzalisi, la Zalissa di Tolomeo che la menziona come una delle principali città dell’Iberia Caucasica. Gli scavi archeologici hanno rivelato i resti di quattro palazzi, bagni, acropoli, piscina, caserme per soldati, ecc. Una delle ville si distingue per i suoi mosaici, che sono i più antichi ritrovati nel Caucaso. Nel sito è ancora visibile un mosaico con le figure di Dioniso e Arianna. Sosta a Gori, la città natale di Stalin, per la visita del museo a lui dedicato, l’unico ancora esistente in tutto il territorio dell’ex Unione Sovietica. Pranzo. Proseguimento verso l’antica capitale della Georgia, Mtskheta ed escursione al monastero di Jvari (VI-VII sec.), che sorge su una collina in posizione dominante sulla città e che è un vero capolavoro dell’architettura cristiana Medioevale. Visita alla Cattedrale di Svetitskhoveli (XI sec.), “Il Pilastro che crea la vita”, eretta sul sito in cui venne seppellita la tunica di Gesù Cristo. Entrambi i siti sono protetti dall’UNESCO. Rientro a Tbilisi cena e pernottamento.

10° giorno – 19 Maggio: TBLISI – ITALIA
Di prima mattina trasferimento in aeroporto per il volo di rientro. Fine dei servizi.

N.B.: Per motivi di ordine operativo e organizzativo le visite e le escursioni possono subire modifiche nell’ordine di effettuazione, ma non nel contenuto, salvo chiusure di siti predisposte dalle autorità locali dal momento della pubblicazione al momento dell’effettuazione del viaggio.

Condividi il Viaggio

QUOTE

QUOTE INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE,  in camera doppia
Minimo 15 partecipanti € 2150,00
Minimo 10 partecipanti € 2340,00
Supplemento camera singola (posti limitati – max 03) € 490,00
Spese gestione pratica € 20,00

Cosa comprende

  • pernottamenti nelle strutture indicate o similari
  • pullman con aria condizionata durante le visite e i trasferimenti
  • guida locale parlante italiano durante il Tour
  • assistenza culturale di un archeologo
  • trattamento di pensione completa come da programma
  • ingressi come da programma: funivia, Museo Nazionale, Museo Dmanisi, Vardzia, Museum Vani, Nokalakevi, Museo Batumi, Fortezza di Gonio, grotta di Prometeo, Museo Khashuri, Museo Stalin, Uplistsikhe, Museo Dzalisa
  • auricolari durante le visite
  • assicurazione medico/bagaglio /annullamento

Cosa NON comprende

  • Volo da/per l’Italia
  • bevande ai pasti
  • mance e facchinaggi
  • quanto non espressamente indicato alla voce “la Quota Comprende”

Altre proposte di viaggio