Assistenza Clienti: 041 980988 | agenziaralloweb@agenziarallo.it

ALBANIA E MACEDONIA: miti e ricchezze dei Balcani – dal 14 al 22 Ottobre 2024

Date: Dal 14 al 22 Ottobre 2024
Luogo: Albania e Macedonia
da € 1580,00
Minimo 10 partecipanti - arrivo libero a Tirana

Viaggiando con l’archeologo…
Assistenza culturale: da definire

Esaurito

Condividi questo Viaggio

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno 14 Ottobre: TIRANA
Arrivo all’aeroporto di Tirana con Volo da voi prescelto. Visita della piazza principale che ha preso il nome dall’eroe nazionale albanese Giorgio Castriota Scanderbeg. Al suo centro una statua equestre a lui dedicata. Poco distante l’elegante Moschea di Ethem Bey, costruita tra il 1789 e il 1823, dietro la quale si erge la Torre dell’Orologio e sul lato est della piazza il Palazzo della Cultura che ospita al suo interno un teatro, diversi negozi e gallerie d’arte. Proseguimento con la visita del Museo Nazionale di Storia. Cena e sistemazione in Hotel.

2° giorno 15 Ottobre: TIRANA – ELBASAN – SELCE E POSHTME – OHRID
Dopo la prima colazione partenza per Elbasan (45 km) e visita del Castello. Il Castello e le mura che lo circondano raccontano della grande importanza militare che la città aveva nel primo periodo ottomano. La fortezza di Elbasan fu ricostruita nell’anno 1466 dal sultano ottomano, sulle rovine dell’antica città di Skampa. Il 1466 fu l’anno del secondo assedio di Kruje da parte di Maometto II il quale, non riuscendo a sconfiggere Scanderbeg e a conquistare la fortezza di Kruje, decise di aspettare l’anno successivo. La roccaforte di Elbasan fu costruita proprio in questo frangente come punto di appoggio per le truppe ottomane. La sua lunga cinta muraria, che doveva difendere la città dalle invasioni barbariche, ha fatto di Elbasan la fortezza più grande dell’Albania. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Shelcan (km 14) per la visita della Chiesa di San Nicola (Shën Kollit). Visita delle Tombe dei reali nel sito di Selce e Poshtme (km 75). Partenza verso Ohrid. Cena e sistemazione.

3° giorno 16 Ottobre: OHRID – BITOLA – OHRID
Dopo colazione partenza verso Manastiri (Bitola). Visita della citta, con la Chiesa Cattolica e la vecchia area di Manastir. Proseguimento verso il sito archeologico di Heraclea fondato da Filippo di Macedonia, padre di Alessandro Magno. Heraclea Lyncestis prende il nome dal leggendario eroe greco Eracle. La città ha svolto un ruolo cruciale nella regione, fungendo da roccaforte strategica contro le incursioni illiriche in Macedonia. La sua posizione lungo la Via Egnatia, importante strada romana che collegava Bisanzio con Roma, ne consolidò ulteriormente l’importanza. Pranzo a Manastir. Proseguimento verso Ohrid e continuazione con visita della Chiesa di Santa Sofia (11° secolo) con affreschi meravigliosi Bizantini, e la Chiesa di San Clementi con le bellissime icone. Cena e sistemazione a Ohrid.

4° giorno 17 Ottobre: OHRID – SVETI NAUM – KORCA – VOSKOPOJA
Dopo la prima colazione partenza per la visita del Monastero di San Naum, costruito 1000 anni fa da San Naum. Si visita il Monastero e anche la Chiesa al suo interno, poi si continua verso la città di Korca dove visiteremo il centro storico, il Museo Medievale e delle icone, il Museo Archeologico ed il Museo della lingua. Alla fine proseguimento per Moscopoli, (Voskopoja in albanese) a 21 km da Korce. Nel XVIII secolo fu una delle maggiori città dei Balcani ed il principale centro culturale e commerciale aromuna. Visita delle Chiese, costruite tra il XVI ed il XVIII secolo, famose per gli affreschi. Molto note le chiese di San Atanasio, San Nicola ed il Monastero di San Prodromi. Voskopoja è stato un centro importantissimo nel XVIII secolo, qui hanno lavorato pittori albanesi molto noti. Cena e pernottamento in Hotel.

5° giorno 18 Ottobre: VOSKOPOJE  – PERMET – LABOVE E KRYQIT – GJIROKASTER
Al mattino partenza verso Gjirokastro città sito UNESCO. Lungo la strada possibilità di fermarsi per il pranzo nella citta di Permet. Sosta a Sofratik città romana del II secolo d.C. Visita del sito archeologico del quale oggi sono visibili il maestoso teatro, la necropoli. Proseguimento con la visita della Chiesa di Labova della croce (Labove e Kryqit) considerata una delle più antiche dell’Albania. Arrivo ad Argirocastro (km 32) in albanese Gjirokastra. Visita della città Museo, patrimonio Unesco. Una delle più antiche città albanesi; il suo nome in greco significa Fortezza Argentata e la città mostra nettamente l’incontro delle cultura greca romana bizantina turca e albanese. Il Castello è stato costruito su un grande masso di roccia che assomiglia a un’immensa nave da combattimento. All’interno si trovano delle gallerie, coperte con volte a botte che occupano la parte centrale della fortificazione. Cena e sistemazione in albergo.

6° giorno 19 Ottobre: GJROKASTER – MESOPOTAM – SARANDA
Al mattino continuiamo verso Saranda. Visita di Butrinto patrimonio UNESCO. Una leggenda, tramandata da Virgilio nel III libro dell’Eneide, narra che Eleno, figlio di Priamo avrebbe fondato Buthrotum con l’aiuto di un folto gruppo di profughi Troiani. Grande centro in epoca ellenistica, romana e tardo antica, fu raso al suolo dai Turchi. Il sito, immerso nel profumo degli eucalipti, presenta resti che risalgono ad epoche diverse su un arco temporale i 2500 anni. Dal teatro del III sec. a.C., dalle terme romane, dal “palazzo della Triconca” (complesso di edifici privati romani) fino al battistero e alla basilica del VI sec. d.C. Una passeggiata intorno alla città ci permette di ammirare le mura e le porte pre-romane risalenti al IV sec. a.C. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento a Saranda.

7° giorno 20 Ottobre: SARANDA – BERAT
Al mattino partenza per la visita del sito archeologico di Oricum, piccolo teatro, con una capienza di 400 spettatori. Vicino si trova la Chiesa di Marmiroi risalente al periodo bizantino. Breve sosta a Valona. Nel pomeriggio partenza per la città museo di Berat (70 km 2 ore circa) chiamata anche città dalle mille finestre, visita del Castello, del Museo Onufri e l’Acropoli. Si prosegue con la visita delle Chiese dei Tre Santi (Triade), di S. Teodoro e di Vllaherna. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

8° giorno 21 Ottobre: BERAT – APOLLONIA – ARDENICA – DURAZZO
Al mattino partenza verso Apollonia (75 km 1h 30 min) e visita del sito archeologico e del Museo. Apollonia fu fondata nel 588 a.C. dai coloni Greci di Kerkyra (odierna Corfu) e Corinto, fu probabilmente la più importante città, tra quelle conosciute con il nome di Apollonia, che rimase coinvolta con questo insediamento per secoli a stretto contatto con la civiltà greca. Il nome originale della città sembra che fosse Gylaceia dal suo fondatore, un certo Glyax, ma il nome fu poi modificato in onore del dio Apollo. La città divenne ricca grazie al commercio degli schiavi e dell’agricoltura, come pure il suo Porto che si dice potesse contenere fino a 100 navi, importante Porto, il più vicino alla costa italica ed a Brundusium, peraltro punto di partenza della via Egnatia che conduceva fino a Tessalonica e Byzantium in Tracia. Visita della Chiesa e del Monastero di S. Maria. Pranzo in locale tipico. Nel pomeriggio proseguimento per Ardenica (28 km) per la visita del Monastero ortodosso che fu costruito dall’imperatore bizantino Andronico. Partenza per Durazzo (77 km). Visita della città con il Museo Archeologico, l’Anfiteatro romano, le mura Bizantine. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

9° giorno 22 Ottobre: DURAZZO – KRUJA – TIRANA
Al mattino partenza per Kruja. Visita del Castello costruito nel IV e V secolo d.C. sui resti di un precedente insediamento illirico del III secolo. Grazie a successivi ampliamenti, alla fine del XII secolo il castello raggiunse la forma completa e divenne un centro delle guarnigioni bizantine. Grazie alla lunga inespugnabilità del castello, caposaldo dei domini di Scanderberg e della resistenza contro i turchi ottomani, essa divenne una delle città più note nell’Europa medioevale. Il 15 ottobre 1478, solo grazie a un negoziato i turchi riescono a entrare nel castello di Croia. Una volta entrati, infrangendo i patti, come loro abitudine, passarono a fil di spada tutte le persone trovate all’interno del castello. Oggi vi ha sede il Museo nazionale. Tempo a disposizione per un po’ di shopping al bazar. Partenza per l’aeroporto. Rientro in Italia con Volo da voi prescelto.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (in camera doppia)
Minimo 15 partecipanti € 1580,00
Minimo 10 partecipanti € 1950,00
Supplemento camera singola (posti limitati ) €   310,00
Spese di gestione pratica €     20,00

Minino di partecipanti: 10 

N.B.: Per motivi di ordine operativo e organizzativo le visite e le escursioni possono subire modifiche nell’ordine di effettuazione, ma non nel contenuto, salvo chiusure di siti predisposte dalle autorità locali dal momento della pubblicazione al momento dell’effettuazione del viaggio.

Mappa Tour

La quota comprende

– pernottamenti nelle strutture indicate o similari

– pullman con aria condizionata durante le visite e i trasferimenti

– guide locali parlanti italiano durante il Tour

– assistenza culturale di un archeologo

– otto cene e otto pranzi come da programma

– auricolari durante le visite per un miglior ascolto delle spiegazioni della guida

– assicurazione medico/bagaglio/annullamento

 

La quota non comprende:

– Volo da/per l’Italia

– tasse aeroportuali

– bevande ai pasti

– mance e facchinaggio

– quanto non espressamente indicato alla voce “la Quota Comprende”

 

Richiesta Info

    Compila il form per richiedere informazioni

    Nome (richiesto)

    Cognome (richiesto)

    Località (richiesto)

    Email (richiesto)

    Messaggio



    Accetto B


    Accetto C

    Recensioni

    Ancora non ci sono recensioni.

    Recensisci per primo “ALBANIA E MACEDONIA: miti e ricchezze dei Balcani – dal 14 al 22 Ottobre 2024”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Titolo

    Torna in cima